EurActive.it

Home > News > Google verserà 306 milioni al fisco italiano

di Mf-DowJones News

Facebook Twitter Linkedin
Google verserà 306 milioni al fisco italiano

04/05/2017 16:26

L'importo, per imposte dovute, è stato definito nell'accordo raggiunto tra l'azienda statunitense e l'Agenzia delle Entrate

Google e l'Agenzia delle Entrate hanno siglato l'accertamento con adesione per risolvere le potenziali controversie relative alle indagini fiscali, condotte dalla Guardia di finanza e coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano, relative al periodo tra il 2009 e il 2013.

Google pagherá nel complesso oltre 306 milioni di euro, comprensivi anche degli importi riferibili al biennio 2014 e 2015 e a un vecchio contenzioso relativo al periodo 2002 2006. Gli importi sono complessivamente riferibili sia a Google Italy che a Google Ireland.

"Con Google sará inoltre avviato un percorso per la stipula di accordi preventivi per la corretta tassazione in Italia in futuro delle attivitá riferibili al nostro Paese", ha annunciato l'Agenzia delle Entrate che conferma il suo impegno nel perseguire una politica di controllo fiscale attenta alle operazioni in Italia delle multinazionali del web.

Anche Google conferma il suo impegno nei confronti dell'Italia e continuerá a lavorare per contribuire a far crescere l'ecosistema online del Paese. In aggiunta alle tasse giá pagate in Italia per quegli anni, Google pagherá altri 306 milioni di euro. Di questi - chiarisce un portavoce del gruppo - oltre 303 milioni sono attribuiti a Google Italy e meno di 3 milioni a Google Ireland.

"L'operazione conclusa oggi con Google rappresenta un passo avanti fondamentale nella strategia di lungo periodo che stiamo perseguendo grazie a un grande lavoro di squadra, svolto insieme alla Guardia di Finanza e alla Procura di Milano".

È quanto ha sottolineato il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi che in una nota spiega che "abbiamo conseguito un risultato straordinario non soltanto per l'ingente valore delle somme riportate nelle casse dello Stato attraverso l'accertamento con adesione siglato oggi, ma anche per i risultati che verranno. Quest'accordo ci ha, infatti, consentito di aprire un dialogo con Google che si è impegnata ad attivare una procedura di ruling (Apa), secondo le regole Ocse, per tassare i proventi prodotti nel nostro Paese. Un grazie a tutti i colleghi che ancora una volta hanno svolto un lavoro egregio e che rappresentano per noi, e per tutta la P.A. italiana, un'eccellenza e un motivo di grande orgoglio".





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2019 Partita IVA 08931350154