EurActive.it

Home > News > Italia: terremoto a Ischia, Ue pronta ad aiutare

di Eva Palumbo | Mf-DowJones News

Facebook Twitter Linkedin
Italia: terremoto a Ischia, Ue pronta ad aiutare

22/08/2017 14:09

L'isola campana è stata colpita ieri sera da una scossa sismica che ha provocato numerosi danni e due vittime. Sono circa 2600 gli sfollati. Bruxelles ha annunciato che supporterà Roma negli interventi di soccorso

Ieri sera alle 20h57 una scossa di magnitudo 3.6 - poi ricalcolata di magnitudo 4 - ha colpito l'isola di Ischia e la costa flegrea provocando danni soprattutto a Casamicciola.

Le vittime sono due: un'anziana colpita dai calcinacci di una chiesa e un'altra donna trovata morta sotto le macerie, mentre i feriti sarebbero circa 39.

Un neonato di sette mesi è stato estratto dai detriti e sta bene mentre i soccorritori hanno appena tratto in salvo un altro fratello mentre ne resta ancora un altro da recuperare. Per i vigili del fuoco si tratta di "un'operazione di estrazione complessa" per recuperare i bimbi coperti da piú di 13 ore dalle macerie della palazzina di tre piani crollata a Casamicciola. Secondo il bollettino medico firmato dal direttore sanitario Franco Paradiso c'è un ferito grave ma le condizioni sono stabili.

"Gli sfollati sono 2.000 su Casamicciola e 600 su Lacco Ameno, in tutto circa 2.600", ha detto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, arrivato sull'isola di Ischia. "Nel pomeriggio verranno fatte verifiche specifiche sugli alberghi in modo da ospitare la popolazione", ha aggiunto Borrelli.

Intanto anche "l'Ue è pronta ad aiutare" l'Italia dopo il terremoto che ha colpito Ischia. Lo ha scritto su Twitter il commissario Ue responsabile della gestione delle crisi, Christos Stylianides, aggiungendo che "il mio pensiero va alle famiglie e agli amici delle persone che hanno perso i loro cari e a chi è stato colpito dal terremoto" a Ischia.

Nella notte, il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, si è recato nella sede della Protezione civile per prendere parte al Comitato Operativo.

Oggi il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha telefonato ai sindaci di Casamicciola e di Lacco Ameno per esprimere il cordoglio per le vittime e la solidarietá e la vicinanza alla popolazione colpita dal terremoto. Nel corso delle telefonate i sindaci hanno manifestato l'apprezzamento e la riconoscenza per i soccorsi tempestivi ed efficienti.

Mattarella si è impegnato a visitare, quando possibile, i comuni colpiti e ha assicurato la sua attenzione per la ricostruzione.

Il Capo dello Stato ha aggiunto di condividere l'apprezzamento per Protezione Civile, Vigili del fuoco, Forze dell'ordine e di tutti coloro che si stanno prodigando con abnegazione e professionalitá per l'opera di soccorso. Un augurio particolare, infine, è andato ai fratellini estratti dalle macerie con grandi complimenti alla squadra dei soccorritori.





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2019 Partita IVA 08931350154