EurActive.it

Home > News > La Germania è senza Governo. Steinmeier, si trovi compromesso

di Francesco Chierchia - MF DowJones News

Facebook Twitter Linkedin
La Germania è senza Governo. Steinmeier, si trovi compromesso

20/11/2017 17:15

Sono fallite le trattative portate avanti da Angela Merkel per formare una coalizione tra Cdu, Csu, Liberali e Verdi. Il Paese vive uno stallo politico, ma il presidente Steinmeier non sembra intenzionato a indire nuove elezioni

La Germania è attualmente senza Governo e Berlino sicuramente non sarà guidata dalla cosiddetta "coalizione Giamaica".

Sembra essere infatti definitivamente fallito il tentativo della cancelliera tedesca, Angela Merkel, di formare un esecutivo composto dall'intesa tra Cdu, Csu, Liberali e Verdi.

La causa dell'interruzione delle trattative è stata il rifiuto da parte dei Liberali di far parte della coalizione, rendendo quindi impossibile il raggiungimento di una maggioranza in Parlamento. Dopo aver appreso del fallimento delle trattative, il presidente tedesco, Frank-Walter Steinmeier, ha però affermato di non essere pronto a indire nuove elezioni nei prossimi giorni e ha invitato i partiti politici a trovare un compromesso.

"Costruire un Governo è sempre stato un processo difficile in cui si deve dare e avere, ma il mandato di formarne uno è forse il più alto compito dato dagli elettori a un partito in una democrazia. E questo mandato rimane", ha dichiarato Steinmeier al termine di un incontro con la cancelliera Merkel.

"Questo - ha proseguito - è il momento in cui tutti partecipanti hanno bisogno di riconsiderare il loro atteggiamento. Tutti i partiti politici eletti in Parlamento hanno un obbligo verso il comune interesse di servire il Paese". Steinmeier ha successivamente ribadito di attendersi "da parte di tutti una disponibilità a parlare per rendere possibile un accordo per un Governo nel prossimo futuro".

Lo stallo politico tedesco ha avuto inizio ieri, quando il leader liberale, Christian Lindner, ha abbandonato il tavolo a cui sedevano Cdu, Csu e Verdi. "Purtroppo non abbiamo potuto completare i colloqui esplorativi", ha spiegato.

I negoziati per la composizione di una coalizione sono iniziati il 18 ottobre scorso e, dopo le elezioni del 24 settembre, la convinzione comune era quella di riuscire a trovare un'intesa entro il 16 novembre. Cdu e Csu attualmente possono contare su 246 seggi su 709. I Liberali ne hanno 80, mentre i Verdi 67.

La Spd, il secondo maggiore partito del Paese, ha già da tempo escluso la sua partecipazione ad un Governo di coalizione. "Agli elettori tedeschi dovrebbe essere data l'opportunità di rivalutare la situazione politica dopo il fallimento dei colloqui per la formazione di un Governo", ha affermato in conferenza stampa Martin Schulz, leader dei socialdemocratici. "L'Spd - ha proseguito - non ha timore di nuove elezioni".





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2020 Partita IVA 08931350154