EurActive.it

Home > News > Merkel a Tallinn sostiene Macron su piano riforme Ue

di EURACTIV.com con AFP | Traduzione di Miryam Magro

Facebook Twitter Linkedin
Merkel a Tallinn sostiene Macron su piano riforme Ue

29/09/2017 10:58

Il cancelliere tedesco ha accolto la nuova visione dell'Europa del presidente francese nel dibattito con gli altri leader dell'Ue sulle riforme da attuare nell'Ue.

I leader europeisi sono incontrati a Tallinn, a due giorni dal discorso del presidente Francese, Emmanuel Macron, che ha invitato i suoi omologhi europei a lavorare ad un nuovo progetto per l'Unione colpita dalla Brexit, dall'ascesa dei populismi e dalla crisi dei migranti. 

"C'è ampio accordo tra la Francia e la Germania sulla base delle proposte, anche se dobbiamo lavorare sui dettagli", ha dichiarato il cancelliere tedesco, Angela Merkel, prima di prendere parte alla cena organizzata fra i leader dell'Ue per discutere le riforme proposte da Macron.

Secondo il presidente dell'Ue, Donald Tusk, i presidenti europei hanno avuto una rara occasione di confronto "franco e informale", senza alcun ordine del giorno. Il presidente francese ha presentato le sue idee alla cena, durata tre ore, presso il palazzo Kadriorg di Tallinn, ex residenza esitiva degli zar russi che oggi è un museo nazionale. I leader hanno discusso "in un'atmosfera molto costruttiva e positiva", ha riferito una fonte dell'Ue a AFP. Sulla base di quanto emerso durante la cena, Tusk, che coordina le riunioni del vertice dell'Ue, "consulterà i suoi colleghi nelle prossime due settimane e proporrà un iter di lavoro da qui in avanti", ha aggiunto la fonte UE.

Il primo ministro britannico, Theresa May, presente anche al summit, ha fissato un incontro bilaterale con Merkel per venerdì, e la visita a una base militare NATO con Macron. I negoziati Brexit, però, "non erano sul menu" ufficiale.  Il negoziatore britannico per la Brexit, David Davis, ha dichiarato che nei colloqui sono stati fatti "passi avanti decisi" su un accordo di divorzio, ma il suo omologo dell'Ue, Michel Barnier, ha affermato che ci sarebbe bisogno ancora di "settimane o mesi" prima di poter sbloccare i negoziati riguardo ad un futuro accordo commerciale. Il prossimo vertice formale sulla Brexit fra i 27 Paesi dell'Unione a Bruxelles è previsto per la fine di ottobre.

Le proposte di Macron per un cambiamento dell'Europa post-Brexit, includono un ministro delle finanze Ue, un bilancio unico e un parlamento per i 19 membri dell'Eurozona, nonché una "squadra di reazione rapida" a livello europeo che collabori con gli eserciti nazionali.

Alla cena era presente anche il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, che ha presentato la propria visione di un progetto europeo più profondamente integrato, come già annunciato nel suo discorso annuale sullo stato dell'Unione all'inizio di questo mese. Un funzionario della presidenza francese ha dichiarato che la riforma della zona euro rappresenta la sfida più grande e che le riforme di Macron potrebbero protrarsi fino al 2024 per essere completate.

"Orizzonti europei ben definiti. Importante per evitare i miraggi nel deserto", ha dichiarato il presidente lituano Dalia Grybauskaite in una prima critica aperta all'ambizione di Macron. Merkel, che sta cercando nuovi alleati per formare una coalizione di governo in Germania, ha detto che la spinta di riforme di Macron "influenzerebbe certamente" i negoziati per il suo nuovo governo.

Macron ha inoltre incluso nel suo piano un nuovo tipo di imposta sui giganti tecnologici come Facebook e Apple, basandosi su quanto valore creano in un Paese piuttosto che sui loro profitti, una proposta controversa che i leader discuteranno il venerdì. L'Estonia si ritiene all'avanguardia nel campo della rivoluzione digitale e ha originariamente organizzato i colloqui per contribuire all'accelerazione digitale anche nel resto del blocco.

 





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2020 Partita IVA 08931350154